Il centauro
Issione ed Efele, lui Re dei Lapiti, lei sosia di Era, diedero alla luce Centauro, la prima creatura metà uomo metà cavallo, capostipite di tutti i centauri a venire, fra cui Chirone, citato da Dante nella Divina Commedia.
Occorre ricordare l'esatta conformazione fisica del centauro: testa e busto di uomo, bacino e gambe di cavallo.
I soggetti generali variabili si mescolano con quelli principali, generando forme inesistenti nell'economia del dipinto.
Soggetto nervoso, irascibile, astemio e urlatore. Nel dipinto è seduto di profilo, con il braccio sinistro piegato e la mano che fa corna scaramantiche. Un fauno inquietante reclama attenzione, mentre un cavallo infastidito sta per lasciare la scena.

 
 
Si può vedere un fauno, un centauro ed un cavallo, tutti in figura intera. (Occorre ricordare la conformazione fisica esatta del centauro).  (olio su tela 3d 60x80)